Ne avrete sentito parlare nei film, nei libri o nei racconti circensi: stiamo parlando dei tessuti aerei. Un termine che per molti non significa nulla o reca comunque scarsa comprensione, mentre in realtà si tratta di una terminologia che richiama la pratica di una disciplina molto antica derivata direttamente dall’arte circense.

I tessuti aerei sono infatti tutte quelle pratiche legate alle evoluzioni acrobatiche e ai movimenti “in quota” realizzate con performance spettacolari da parte di artisti preparati, i quali agiscono ad un’altezza generalmente non inferiore ai 4 metri. In questa schiera rientra anche chi si destreggia in altre discipline similari, per esempio sul palo da pole dance, o chi utilizza i ben noti cerchi aerei, tanto per fare due esempi.

tessuti_aerei
tessuti aerei

Cosa sono i Tessuti Aerei?

Sempre più persone si avvicinano alle discipline legate ai tessuti aerei, nonostante questo esistono ancora molti falsi miti relativi a questa pratica. Partiamo dalle basi: non è un’arte riservata esclusivamente a chi è particolarmente preparato fisicamente. Esistono numerosi corsi per principianti che permettono di imparare le basi e i rudimenti di questa splendida pratica. Inoltre non è assolutamente uno sport riservato alle sole donne, anzi, sempre più uomini si avvicinano a questo mondo.

Allo stesso tempo non è necessario avere la parte superiore del corpo particolarmente sviluppata, come spesso si è portati a credere assistendo a quelle evoluzioni in cui lo sforzo degli arti superiori è molto importante. Come detto, esistono vari esercizi con vari livelli di difficoltà che tutti possono imparare. Infine, anche la flessibilità del proprio corpo ha una valenza relativa. Chi non è particolarmente flessibile, anzi, può migliorare molto grazie ai tessuti aerei.


Migliori Tessuti Aerei

Play Juggling

I Play juggling sono tessuti aerei certificati, perfetti per le discipline acrobatiche. Consentono di effettuare numerose evoluzioni come scivolate, “cadute” e quant’altro. La larghezza del tessuto è 160 cm e per agganciarlo al soffitto è necessario moltiplicare per due l’altezza del punto di ancoraggio da terra, aggiungendo poi due ulteriori metri.

Firetoys

Il tessuto Firetoys ha una larghezza di 148 cm ed è perfetto sia per principianti che per esperti, anche se è sicuramente più idoneo a chi ha già un’infarinatura du base della disciplina, consentendo diverse evoluzioni in totale sicurezza e in modalità completamente antiscivolo. Si tratta di un tessuto leggermente elastico. Si può agganciare al soffitto lo strumento che ha una portata massima di 128 kg.

Antigravity Yoga

L’articolo Antigravity Yoga consente di praticare la disciplina di Yoga acrobatico in tutta sicurezza. Il tessuto è lungo 10 metri ed è largo 2.8 metri. La portata massima è 350 kg, cosa che proietta lo strumento verso un pubblico certamente più esperto rispetto ai semplici amatori. Ideale per acrobati, ballerini o esperti di pilates.


Come si applica al soffitto?

Applicare i tessuti aerei al soffitto non è semplice, motivo per cui sarebbe opportuno interpellare sempre un professionista, in grado di realizzare un fissaggio adeguato che tenga conto del tessuto, della sua lunghezza, della porzione di soffitto a disposizione e anche della qualità del muro ove verranno fissati gli ancoraggi che fungeranno da raccordo con il tessuto.

Quanti metri si deve avere a disposizione?

Tendenzialmente è sempre bene tenere conto del fatto che la lunghezza del tessuto corretta è esattamente il doppio dell’altezza del soffitto da terra più due metri. Per intenderci, un tessuto da 12 metri andrà valutato per un soffitto di altezza 4 metri a chi, appunto, se ne aggiungo due. Un tessuto di 14 metri è adatto a una stanza con altezza soffitto 6 metri (+2) e così via.

Quali evoluzioni è possibile fare?

Le evoluzioni possibili con i tessuti aerei sono tantissime, che fanno dalle comuni scivolate, le cadute, le piroette o le giravolte, fino alle trazioni e quant’altro. Si tratta di una disciplina molto variegata per la quale però è fondamentale studiare e provare per molto tempo. Da quel punto di vista non esistono limiti alle evoluzioni che è possibile fare, purché si proceda per step.

Come allenarsi per i Tessuti Aerei

Lavorare con i tessuti aerei non richiede una particolare preparazione atletica di partenza, quel che è importante è anzitutto essere in salute e in buono stato generale (certificato), dopodiché la cosa migliore è affidarsi a un corso fra i tanti disponibili, che insegnano agli studenti tutti i segreti della disciplina basandosi proprio sul loro livello di partenza.

Tessuti Aerei: quali sono i benefici sul corpo (e la mente)?

I benefici dell’utilizzo dei tessuti aerei sono moltissimi, a cominciare da un ottimo esercizio fisico che riguarda tutti i muscoli del corpo. Inoltre la disciplina aiuta a migliorare la concentrazione, ad avere una maggior confidenza col proprio corpo, a superare i comuni limiti legati alla propria fisicità e infine riduce notevolmente lo stress.