Qual è il miglior palo per la Pole Dance a casa? La risposta è il Femor Sexy Pole Dance considerato da tutti gli utenti che lo hanno acquistato e dai siti specializzati la versione più adattata sia a coloro che vogliono iniziare questa disciplina sia per chi necessita di incrementare il proprio allenamento.

Ma cos’è esattamente un palo da Pole Dance? Iniziamo dal definire proprio questa disciplina, adatta a chi vuol tonificare ogni parte del proprio corpo e al contempo ottenere un effetto dimagrante, divertendosi grazie a una serie di particolari movimenti. Un’attività storica già praticata nei tempi antichi come forma di danza coreografica e che solo negli anni ’50 è stata accostata alle attività dei club. Oggi la Pole Dance è riconosciuta come uno sport che può essere praticato da tutti sia uomini sia donne, con effetti positivi sull’estetica e sul benessere psicofisico.

Per eseguire questa disciplina, lo strumento principale è un palo, una vera e propria asta che deve avere un’altezza specifica e altre particolari caratteristiche. Scegliere il modello di palo da Pole Dance non è semplice, dato che si dovranno prendere come riferimento una serie di parametri. In questo articolo andremo a leggere insieme una guida completa sui migliori pali professionali per la Pole Dance da casa.

Altezza

La Pole Dance prevede una serie di movimenti che saranno effettuati utilizzando un palo, il quale sarà impiegato come punto di appoggio, oppure per eseguire una serie di esercizi, di torsione, di sospensione o di movimento. Per questo una delle caratteristiche principali di un palo da Pole Dance è la sua altezza. Come scegliere quello più adatto? Di seguito elenchiamo alcuni degli aspetti che dovranno essere presi in considerazione:

  • Altezza dell’asta: si identifica la misura massima dell’asta comprensiva del supporto che la deve tenere per terra. Sarà fondamentale considerare l’altezza media di un soffitto che arriva a circa 2,55 m, ma vi possono essere anche case che prevedono un’altezza pari a 2,40 e massimo 2,70 cm. Per questo i pali da Pole Dance per casa hanno la possibilità di allungarsi partendo dai 2.00 m fino ad arrivare ai 2,74 metri e con una prolunga anche a misure superiori.
  • Tipologia di soffitto: quando si misura l’altezza del soffitto si dovrà considerare che il palo ha una base e come tale questa deve essere perfettamente posizionata su una superficie molto resistente. Non saranno adatti quindi i soffitti in cartongesso.
  • Regolazione: se si vuole installare il palo in diverse parti della casa, sarà molto importante optare per una versione che abbia un ampio numero di cm per la sua regolazione.

Diametro: dell’asta e della base

Il diametro del palo indica lo spessore del materiale che lo compone, offrendo quindi una serie di varianti per la presa e per gli esercizi da effettuare intorno a esso. La scelta del diametro è determinante, dato che influenza le tipologie di allenamento che si potranno eseguire. Basta considerare, che se si dispone di mani grandi, sarà importante scegliere uno spessore medio, mentre se invece la propria impugnatura è più limitata, allora si dovrà optare per un diametro ristretto.

Inoltre lo spessore se da un lato limita l’effetto di torsione, dall’altro però offrirà un diverso supporto anche alle gambe, alla schiena e alle braccia. Per questo è fondamentale valutare con attenzione quale sia lo spessore che maggiormente si adatta ai propri esercizi. Di seguito indichiamo i diametri disponibili e i relativi pro e contro.

  • 38 mm: è la versione più piccola che prevede una presa ridotta e quindi molto adatta per una conformazione fisica più piccola e leggera.
  • 40 mm: è considerata tra le misure più comuni nei pali per casa, dato che si può adattare a qualunque tipologia di costituzione, offrendo un allenamento sia per chi si avvicina per la prima volta a questa disciplina, sia per chi vuole comunque allenarsi in maniera costante.
  • 45 mm: altra misura molto comune e soprattutto quella impiegata per eseguire anche le gare di Pole Dance. I modelli migliori presentano questo diametro, offrendo una giusta presa e al contempo uno spessore valido per tutte le tipologie di movimento.
  • 50 mm: il diametro maggiore lo rende una versione di palo molto difficile da utilizzare, adatto quindi a chi ha molta esperienza o vuole aumentare il livello di attività fisica. Non è tra le tipologie più consigliate da introdurre in casa.

Per ciò che concerne la base, si distingue da un supporto che va posizionato sul terreno e una cupola invece in perfetta aderenza con il soffitto. Ambedue le strutture sono di forma circolare e dovranno avere una dimensioni in centimetri che riesca a sopportare non solo le forze che si applicano durante l’utilizzo del palo, ma anche di mantenere una certa stabilità in base al peso della persona. Di media i migliori pali presentano una base superiore e una inferiore dai 20 cm ai 40 cm.

Statico o girevole?

I pali per la Pole Dance permettono di eseguire torsioni, movimenti di estensione, di sospensione e impiegarlo come appoggio. Inoltre offrono la possibilità di sfruttare in pieno la rotazione del proprio corpo grazie alla struttura circolare. In base alla tipologia di interazione che si può avere con il palo, si distingueranno 3 particolari modelli:

  1. Palo statico: questa tipologia prevede una struttura fissa, nel senso che il palo non potrà muoversi sul proprio asse e quindi offrirà maggiore stabilità, combinando anche il giusto attrito con la pelle e il corpo. Indispensabile per chi si avvicina per le prime volte alla Pole Dance, ma anche per chi vuole un maggiore equilibrio nell’esecuzione degli esercizi.
  2. Palo girevole: la struttura del palo è montata su appositi cuscinetti che permettono di farlo ruotare sul suo stesso asse. In questo modo saranno facilitati gli esercizi in cui è previsto un movimento centrifugo. Mantenere l’equilibrio è più difficile, dato che non vi è un punto fisso.
  3. Palo statico/girevole: versione che offrono l’opportunità di alternare il lavoro con un palo statistico a uno con un palo girevole, basterà infatti spostare un’apposita leva per rendere fisso il movimento, oppure renderlo libero. Questa tipologia di palo da Pole Dance è molto utile permettendo quindi di diversificare ancora di più gli esercizi aggiungendo volta per volte delle difficoltà.

Palo a pressione oppure fisso

Per rimanere al suo posto il palo avrà bisogno di due punti fermi che gli permettono di rimanere stabile senza però impedire i movimenti dell’atleta, per questo si prevede un aggancio al soffitto nella parte a superiore e uno al pavimento. In base a questo parametro si distinguerà tra un palo a pressione oppure uno a pressione fisso.

  1. Palo fisso a pressione: il sistema di aggancio sfrutta una pressione generata dalla base, ma al contempo il supporto di sostegno verrà agganciato direttamente con delle viti al soffitto. Grazie alla combinazione di questi due elementi non sarà necessario effettuare lavori di muratura sul soffitto.
  2. Palo a pressione: in questo caso si avrà il vantaggio di una struttura completamente movibile offrendo la possibilità di spostare il palo ovunque, oppure di smontarlo quando non ci si deve allenare. Il sistema prevederà un supporto a pressione che non danneggia il soffitto o il pavimento, dato che non sarà necessario effettuare dei buchi per terra.

Femor Sexy Pole Dance Pole Inox Bar

Il Femor Sexy Pole Dance può essere considerato in assoluto il miglior palo da Pole Dance, grazie alle sue caratteristiche estetiche e tecniche. L’asta è in acciaio inox, con effetto cromato offrendo quindi una lucentezza elevata anche dopo un continuo utilizzo, utilizzato sia come palo statico che girevole. Potrà essere allungata da 2,235 metri fino a 2,74 metri grazie alla presenza di due pali da un metro e due estensioni una da 125 mm e l’altra da 190 mm. La parte superiore prevede un sistema a chiave che rende questo palo un modello a pressione molto utile, dato che non si dovrà forare il soffitto.

Il diametro è di 45 mm offrendo quel giusto spessore per gli allenamenti sia di chi è alle prime esperienze, ma anche per chi vuole un’attività intensa e competere in questa disciplina. Inoltre si potrà optaste per il sistema girevole, oppure statico, utilizzando un’apposita vite per attivare o disattivare i cuscinetti. La base inferiore è molto stabile grazie a una larghezza di 30 cm mentre quella superiore è di circa 40 cm. Il montaggio è davvero semplice e intuitivo, basterà avvitare il primo palo alla base inserendo una singola estensione e una volta fissata la piattaforma superiore agganciare anche il secondo pezzo. A questo punto grazie al sistema a pressione basterà fissare i gommini tra la base e il soffitto e ruotare il sistema a chiave fino a quando non si otterrà una completa aderenza con il pavimento e il soffitto.

COSTWAY Palo Pole Dance Acciaio Inox, Statico e Girevole

Versione realizzata in acciaio Inox super resistente che combina la sicurezza di un materiale ipoallergenico e al contempo resistente nel tempo all’abrasione e ai graffi, con un’estetica accattivante grazie alla colorazione argentata. L’estensione del palo può andare dai 2,23 metri ai 2,74 metri, con due basi che misurano quella a soffitto 40 cm, mentre quella sul pavimento circa 35 cm. Lo spessore del tubolare è di 45 mm, adatto per eseguire movimenti rotatori sia quelli di sospensione.

Questa versione di palo da Pole Dance è perfetta per variare il proprio allenamento tonificando la muscolatura, dimagrendo oppure esercitando l’equilibrio e l’elasticità muscolare. Infatti si avrà la possibilità di stabilire se utilizzarlo come palo fisso oppure girevole grazie alla presenza di una serie di cuscinetti posizionati nelle basi. Il montaggio è a pressione, quindi le due basi non prevedono la necessità di effettuare fori nel pavimento o sotto al soffitto per rendere stabile il palo. I supporti di fissaggio prevedono un sistema di guarnizioni circolari che grazie alla pressione, offre la stabilità adatta a qualunque tipologia di esercizio.

Sfeomi Palo per Pole Dance in Acciaio Inox

Un palo realizzato in acciaio con una cromatura elettronica che gli offre una lucentezza molto elevata, rendendolo uno strumento non solo funzionale, ma anche esteticamente bello a vedersi. L’estensione va dai 2,2 metri ai 2,70 metri prevedendo una base di 40 cm. Il diametro dell’asta è di 45 mm, molto adatto a tutte le tipologie di allenamento e inoltre utile per chi vuole uno strumento competitivo anche per allenamenti intensi. Il palo presenta l’opzione di essere utilizzato nella versione fissa, oppure offrendo una difficoltà in più assecondando il movimento girevole. Sarà possibile cambiare le due opzioni con un semplice gesto, attivando o disattivando i cuscinetti.

Il montaggio non richiede lavori di muratura come forare soffitti o pavimenti, ma basterà regolare l’apposito sistema di estensione al fine di far aderire perfettamente la cupola superiore e la base inferiore, rispettivamente al soffitto e al pavimento. Non ci si dovrà preoccupare di danni in caso di smontaggio, data la presenza di un sistema di guarnizione che offre aderenza alle diverse superfici.

Come installare un Palo da Pole Dance

Fissare un palo da Pole Dance è un’operazione che richiede pochi minuti e grazie ai nuovi modelli a pressione non sarà necessario effettuare interventi in muratura, ma disporre subito il palo per allenarsi e poi successivamente smontarlo per liberare la stanza.

  • Scelta del posto: sarà importante calcolare la distanza di circa 1.80/2.00 metri dal muro o da un eventuale suppellettile di arredamento.
  • Sistemare la base: posizionare la base su una zona di pavimento che sia piana.
  • Supporto: fissare il supporto di estensione alla base e su di esso posizionare il primo pezzo di tubo.
  • Montaggio del secondo tubo: a questo punto bisognerà montare il secondo tubo, introducendo prima il supporto per l’eventuale estensione e poi agganciando la base che verrà posizionandola sotto il soffitto.
  • Fissare la struttura: bisognerà avvitare la seconda sezione del palo, creando un’unica struttura, mantenendola leggermente in obliquo rispetto all’asse del terreno.
  • Regolazione del palo: a questo punto una volta posizionata la struttura in verticale, si dovrà sistemare la guarnizione presente per far aderire la piattaforma al soffitto. Con la chiave in dotazione si potrà estendere il palo fino a fissarlo perfettamente a pressione con la superficie.

Rivestimento

I pali da Pole Dance sono costituiti da metallo molto resistente a tutte le forze che si esercitano, con un’anima in ferro e la parte esterna rivestita al fine di permettere di fornire la giusta aderenza alle mani, al corpo e al contempo lasciando una libertà nei movimenti. Infatti in base alla tipologia di materiale utilizzato si potrà avere una maggiore o minore aderenza, disporre di un palo che sia adatto a chiunque si voglia allenare anche se vi sono allergie. I rivestimenti migliori dei pali da Pole Dance sono in acciaio Inox oppure in Ultra Grip2:

  • Acciaio Inox: il colore è quello argentato, non sempre esteticamente appariscente rispetto ad altre versioni come quelli al cromo, ma con il vantaggio di essere un materiale completamente ipoallergenico. Inoltre l’acciaio è inossidabile, data la tipologia di bagnatura che permette quindi di contrastare l’effetto ossidante dell’aria e di altre sostanze, come il sudore.
  • Rivestimento UltraGrip2: alcune versioni prevedono un apposito rivestimento chiamato UltraGrip2, il quale è un composto che prevede un polimero termoplastico che offre un ampio scivolamento ma anche il giusto attrito per avere diversità nella realizzazione dei movimenti. Può essere molto utile sia nelle fasi iniziali, dato che offre una valida presa al palo, sia successivamente, quando si è acquisita maggiore dimestichezza.

Accessori correlati

Arrampicarsi, ruotare, appoggiarsi, girarsi, aggrapparsi, contorcersi e muovere il corpo intorno al palo, sono solo alcune dei tantissimi esercizi che rendono la Pole Dance un’attività molto amata dagli sportivi e da un pubblico femminile. Infatti non si otterrà solo un beneficio per il proprio corpo, ma si acquisterà anche una certa eleganza nei movimenti e inoltre allontanando lo stress. Oltre al palo, potranno essere molto utili anche altre tipologie di strumenti che possono migliorare gli effetti degli esercizi. In particolare sarà importante utilizzare un giusto grip, e un tappeto o pedana per la base.

Total Absolute Control

Il grip è un fattore determinate durante la Pole Dance, dato che permette di mantenere la presa sul palo, sia con le mani, ma anche con il resto del corpo. Per questo è stato ideato il grip ITAc2 level 4 molto utilizzato se durante gli allenamenti si ha un’eccessiva produzione di sudore alle mani. Infatti una superficie bagnata elimina l’effetto di attrito che permetterà di effettuare il lavoro sul palo in modo corretto.

Il grip è stato ideato con una formula apposita per i pali da Pole Dance e potrà essere applicato sia sulle mani sia sul copro, agendo subito. Inoltre non ci si dovrà preoccupare di eventuali allergie, dato che è molto delicato sulla pelle e inoltre realizzato con materiali anallergici.

Gesso/Magnesio Liquido

Una presa sicura se le tue mani sudano? È l’idea che ha portato a realizzare VIA FORTIS, un gesso liquido con un’alta percentuale di magnesite. Il prodotto è molto utile per avere il giusto grip durante gli esercizi di Pole dance, senza però doversi preoccupare di sporcare il corpo, i vestiti e soprattutto il pavimento con la polvere di gesso. Infatti la sostanza si presenta come una crema liquida, super concentrata al cui interno una volta applicata agiranno con la pelle le molecole di gesso e quelle di magnesite, creando la giusta forma di attrito con l’acciaio del palo.

L’applicazione è davvero semplice, e inoltre non ci si dovrà preoccupare di effetti collaterali, dato che è un prodotto con elementi del tutto naturali. Basterà alla fine dell’allenamento un breve lavaggio con acqua e sapone per avere le mani di nuovo perfettamente pulite. Il tubetto è a pressione contenete 200 ml di crema.

Tappeto per palo Pole Dance

Il tappeto Homcom è stato ideato appositamente per chi si dedica alla Pole Dance grazie a un design circolare e con la presenza nella parte centrale di una rientranza che permette di inserire il palo. Il tappeto è funzionale, dato che può essere montato a puzzle, aggiungendo volta per volta i singoli pezzi e formando una piattaforma morbida intorno al palo con un diametro di 1,50 metri e uno spessore di 5 cm.

Il materiale è in schiuma EPE, un elemento isolante e altamente resistente che permette di attutire urti grazie alla sua estrema morbidezza, ricoperto di PVC di colore nero. La combinazione di questi due elementi lo rende molto utile da pulire e resistente al sudore e agli urti. Sarà possibile combinare le varie parti del tappetto a proprio piacimento in modo da avere una base anche per gli esercizi.

Estensione palo Pole Dance

I migliori pali da Pole Dance hanno un’estensione massima che raggiunge i 2,74 metri perfetti per lo standard del soffitto degli appartamenti. Può però capitare in determinate circostanze che si debba raggiungere un’altezza maggiore e la massima estensione del palo non sia sufficiente. Per questo può essere utile tra i vari accessori disponibili per questa attività anche disporre di una prolunga per i pali da Pole Dance.

Questo modello è adattabile a qualunque struttura che abbia il diametro di 45 mm e prevede un sistema a gancio a vite nella parte superiore e inferiore. La lunghezza è di 50 cm, offrendo quindi la possibilità di raggiungere in caso di necessità anche i 3,20 metri. La prolunga è realizzata in acciaio Inox con cromatura, materiale ipoallergenico e altamente resistente.

Faqs

1. Con un soffitto alto 2,50 m posso fissare il palo? Ci sono le misure giuste?

Sarà importante valutare esattamente l’estensione massima del palo, dato che ogni versione ha un minimo e un massimo di metri in altezza.

2. Puoi installare un palo da ballo in un appartamento?

Si, i pali da Pole Dance sono stati ideati appositamente anche per le abitazioni, si dovrà avere l’accortezza di disporlo però sotto a un soffitto e non a una contro soffittatura in cartongesso.

3. L’altezza più adatta per la Pole Dance?

Per eseguire tutti gli esercizi di pole dance combinando quindi quelli di tonificazione con la tenuta, oppure le varie contorsioni, si utilizza un palo che abbia l’altezza di 2,75 m.

4. Dove posizionare il palo da Pole Dance?

In linea di massima un palo da Pole Dance può essere posizionato in qualunque stanza che abbia un pavimento e un soffitto regolare. Sarà però necessario avere una distanza di minimo 2 metri dal muro o dai mobili, per evitare che in alcuni movimenti si possa urtare.

5. Quanto costa un palo da Pole Dance?

Il costo dei pali da Pole dance varia in base alla tipologia di materiale e ai vari accessori previsti. Se si considera solo la struttura in acciaio si andrà da un minimo di circa 77 € a 120 €.

6. Un palo da Pole Dance gira?

Dipende dalla tipologia di palo, infatti se è prevista la presenza di cuscinetti e quindi della funzione di rotazione, l’asta ruoterà sul suo perno assecondando i movimenti dell’atleta.

7. La Pole Dance ti fa male alla pelle?

In linea di massima no, dato che i pali sono creati con rivestimenti antiallergici. Si dovrà solo fare attenzione all’effetto grip che potrebbe generare alcune volte una certa abrasione alla pelle, se l’esercizio non viene eseguito correttamente.

8. Posso insegnare a me stesso la Pole Dance?

In quanto disciplina che prevede esercizi muscolari e tecniche, sarebbe preferibile iscriversi a un corso, ma online sono disponibili numerosi video esplicativi sugli esercizi da eseguire e su come imparare la Pole Dance.

9. Pole Fitness fa bene alla perdita di peso?

Si la tipologia di attività se eseguita con la sequenza di esercizi adatti, permette di avere un impatto cardiaco adeguato ala perdita di peso e la tonificazione.

10. Quanto spesso dovrei praticare la Pole Dance?

Come tutte le attività sportive per avere un effetto sarà opportuno allenarsi minimo 2 volte a settimana a giorni alterni. Per chi vuole un lavoro più intenso, si potrà arrivare anche a 3 volte, sempre con il dovuto riposo.

11. La Pole Dance è un buon allenamento?

Si, la disciplina prevede un lavoro con un risultato muscolare e al contempo anche divertente.

12. Quali sono i benefici della Pole Dance?

Si avranno risultati dal punto di vista fisico, con la tonificazione di gambe, glutei, addome e braccia e inoltre una perdita di peso. A questo si aggiungono anche risvolti psicologici, dato che questa tipologia di allenamento determina un aumento dell’autostima personale e allontana lo stress.