Le migliori pedane vibranti in questo momento sono Bluefin Fitness e l’EVOLAND 3D Fitness. In questa guida andremo a scoprire come funziona una pedana vibrante, valutando quali sono le principali caratteristiche ed evidenziando i migliori modelli e quelli più diffusi in commercio.

Design performante con una combinazione di funzionalità e tecnologia sono le caratteristiche dei nuovi strumenti per gli allenamenti da casa, come le pedane vibranti. Una realtà che può essere impiegata da chiunque voglia diversificare il proprio workout, ottenendo benefici sia dal punto di vista estetico sia per il suo benessere senza però rinunciare al divertimento. Oggi in commercio sono presenti numerosi prodotti, tutti di ottima qualità e scegliere non è sempre facile. Andiamo a leggere la nostra guida sulle migliori pedane vibranti del 2020.

Cos’è e come funziona?

La pedana vibrante è uno strumento per il fitness caratterizzato da una piattaforma rettangolare della lunghezza di circa 50 cm e un’altezza di massimo 20 cm. All’interno dello strumento sono presenti diversi motori elettrici che imprimono alla pedana un movimento vibratorio che potrà essere verticale o laterale e che verrà gestito con un pratico computer. Grazie a questo sistema, ponendosi sulla pedana con tutto il corpo o con parte di esso si trasmetteranno le vibrazioni ai muscoli e alle ossa, eseguendo un allenamento fisico diversificato e con numerosi vantaggi per il tono muscolare.

Pedana vibrante benefici

Perché utilizzare una pedana vibrante? Di seguito elenchiamo i benefici principali:

stimolazione muscolare: la frequenza delle vibrazione penetrano nel tessuto muscolare, stimola la contrazione del muscolo, contribuendo a migliorare la sua capacità elastica e il suo tono.

Migliora le performance sportive: per chi vuole ottenere il massimo dei benefici dal proprio allenamento, la pedana vibrante offre l’opportunità di integrare determinate attività, per esempio aiutando nel riscaldamento, nel defaticamento, e nel diversificare gli esercizi.

Aiuta il metabolismo: la vibrazione e l’oscillazione intervengono nella produzione dell’ormone GH, molto utile per stimolare il metabolismo dei lipidi, con un effetto dimagrante.

Migliora la densità ossea: l’azione della vibrazione interviene direttamente anche sulla densità ossea migliorandola.

Stimola la circolazione: grazie alla pedana vibrante si potranno ottenere anche benefici sul sistema linfatico, riducendo la formazione dei liquidi nei muscoli e migliorando la circolazione.

Aiuta a combattere lo stress: la vibrazione contribuisce a produrre un effetto rilassante del corpo riducendo i livelli di cortisolo e migliorando lo stato di benessere.

Pedana vibrante PRO e CONTRO?

Scegliere la pedana vibrante può essere un valida soluzione per il proprio benessere. Di seguito elenchiamo i pro di un suo impiego:

• Strumento funzionale: il motore è molto silenzioso, e inoltre la pedana è compatta offrendo la possibilità di essere posizionata in uno spazio ristretto, per esempio sotto al letto o in un armadio.

• Diversificazione degli esercizi: la pedana offre l’opportunità di eseguire diversi esercizi grazie al set di programmi incorporato e diversificando l’allenamento con pesi o altri macchinari.

• Migliora l’estetica: allenandosi con questo strumento si otterrà un corpo più tonico senza stress muscolari.

• Efficace: bastano 10 minuti al giorno per ottenere risultati eccezionali, tonificando il proprio corpo.

• Tecnologica: le pedane vibranti sfruttano una tecnologia avanzata per determinare la giusta vibrazione e al contemporanea l’oscillazione.

Come tutti gli strumenti, sono previsti anche dei svantaggi:

problemi alle ossa: non è consigliata per chi ha gravi problemi alle ossa che non permettono di effettuare un’attività fisica.
Patologie cardiache: per chi ha subito operazioni o presenta delle gravi patologie cardiache, potrebbe non essere lo strumento adatto.
Varie problematiche: in ogni caso viene sconsigliato l’utilizzo della pedana nelle situazioni in cui la sollecitazione del movimento può essere considerato deleterio per la salute dell’individuo.

Come scegliere la pedana vibrante?

Per scegliere la migliore pedana che si adatti alle proprie esigenze sarà utile prendere come riferimento alcuni aspetti:

• dimensioni: le migliori pedane prevedono una piattaforma che deve essere stabile per mantenere una posizione in equilibrio. Per questo le misure devono essere adatte a questo scopo con una lunghezza minima di 50 cm e un peso che non sia troppo elevato per permettere un rapido trasporto.

• Tipologia di pedana: il movimento si distingue in sussultorio e basculante, il primo prevede un’oscillazione dal basso verso l’alto, mentre il secondo da destra verso sinistra. La tipologia di movimento genera anche un lavoro diverso. Infatti le oscillazioni simulano la vibrazione di una camminata, mentre le pedane con movimento sussultorio stimolano la contrazione muscolare.

• Tipologia e frequenza di vibrazione: si potrà scegliere tra una combinazione di movimenti 3D in cui è prevista l’oscillazione e la vibrazione oppure un modello 4D in cui si aggiunge al movimento anche una micro oscillazione. Inoltre sarà importante che la frequenza delle vibrazioni possa essere regolata fino a un massimo di 35-50 Hz in modo da poter avere diversi effetti.

• Potenza: l’intensità della vibrazione è collegata alla potenza del motore espressa in Watt. le migliori pedane presentano un motore con minimo 200 watt di energia, ma che può arrivare anche ai 1000 watt in quelle professionali.

• Struttura antiscivolo: la pedana dovrà essere composta da un materiale resistente e soprattutto antiscivolo offrendo il massimo del comfort.

• Programmi: avere la possibilità di scegliere diversi programmi permette di diversificare l’intensità dell’allenamento e la tipologia di lavoro.

• Display LED: le migliori pedane prevedono un display a LED ben visibile che permette di selezionare le diverse tipologie di lavoro e inoltre di essere regolato attraverso un pratico telecomando.

• Accessori: sono molto utili la presenza di strumenti tecnologici come connessione Bluetooth e un sistema di casse per ascoltare la musica. Inoltre alcune versioni presentano l’aggiunta di piccoli attrezzi per integrare gli esercizi, come le maniglie elastiche.

3D o 4D?

L’innovazione tecnologica applicata alla pedana vibrante ha portato a sviluppare dei sistemi di vibrazione che sfruttano diverse tipologie di frequenze, ottenendo enormi vantaggi. Si parla spesso di pedane con tecnologia in 3D e di quelle in 4D. Per considerare quale possa essere più utile è importante capire la differenza.

• Pedana 3D: prevede un movimento combinato di vibrazione e oscillazione
Pedana in 4D: si avrà sempre il movimento di vibrazione e oscillazione e ma un secondo motore genera anche una micro oscillazione.

Ma quale scegliere? Si dovrà considerare la tipologia di lavoro che si vuole effettuare. In particolare le pedane in 3D sono molto adatte per avere un’intensità di lavoro più specifico sulla muscolatura focalizzandosi principalmente sull’azione di contrazione. Nel caso delle versioni 4D invece possono essere più indicate se si vuole ottenere oltre a un esercizio fisico anche i vantaggi di un’azione più profonda sul coro, grazie alle micro vibrazioni.

Quanti programmi deve avere?

I programmi di una pedana vibrante sono indispensabili per diversificare l’allenamento. Per questo nella scelta delle migliori pedane si dovrà prendere in considerazione la tipologia di esercizi previsti. Ma qual è il numero minimo per poter avere un valido effetto nell’utilizzo di questo attrezzo? Un valore di base è quello della presenza di almeno 5 programmi con vibrazioni ad intensità diversa.

Novità 2020! Pedana vibrante 4D

Una pedana vibrante con azione basculante e con tipologia di vibrazione in 4D, nella quale si combinano l’effetto vibrante oscillatorio con quello di micro oscillazione. Il design è molto accattivante con una superficie zigrinata antiscivolo leggermente curva nella parte laterali al fine di offrire massima stabilità. Presenta due motori che permettono di produrre una frequenza massima di 40 Hz e un sistema a display LED completamente touch che permette di regolare le diverse funzioni.

Grazie a due agganci anteriori, si potranno inserire le maniglie elastiche per completare il proprio workout. Un punto di forza è la presenza di ben quattro posizioni differenti sulla pedana per simulare i diversi allenamenti e la disponibilità nella confezione di un poster con tutti gli esercizi da eseguire e di un tappetino di gomma.

Bluefin Fitness Pedana Vibrante Ultra Slim

Bluefin Fitness è un’azienda attenta alla creazione di pedane vibranti dal design elegante e al contempo funzionali, tra le migliori presenti in commercio. La versione Bluefin Fitness Ultra Slim si presenta come uno delle versioni basculanti più sottili e compatte, con una pedana in gomma antiscivolo e un design molto elegante. Il motore ha una potenza di 1000 watt, estremante silenzioso e genera un’azione vibrante e oscillante che offre ben 180 diverse tipologie di velocità con ben 13 mm di oscillazione.

Sarà possibile selezionare 5 diversi programmi con frequenze diversificate che permettono di stimolare la muscolatura. Presenta un monitore LCD in cui visionare la tipologia di programma e due casse stereo per ascoltare la propria musica direttamente dal telefono. Nella confezione sono presenti due maniglie elastiche, un manuale con tutti gli esercizi e quattro bande elastiche per la tonificazione. Inoltre è previsto un comodo telecomando per selezionare i vari livelli.

Bluefin Fitness Pedana Vibrante e Oscillante con Motore 4D

Questa versione di pedana vibrante Bluefin racchiude una tecnologia innovativa con un motore in 4D e un design performante. Infatti la piattaforma è arcuata nella parte laterale e una striscia a led lungo il bordo che si illumina in base alla tipologia di lavoro scelto passando dal verde chiaro fino al rosso intenso. Presenta tre motori interni che hanno una potenza di 1000 watt, ma estremante silenziosi e che offrono la possibilità di generare una vibrazione, l’oscillazione e anche le micro vibrazioni fino a un’intensità pari a 50 Hz.

In questo modo si potranno lavorare sia l’effetto dimagrante sia la tonificazione. Si disporrà di 3 programmi manuali e 7 preimpostati con una variazione di intensità e di movimento. Inoltre la pedana dispone di un pratico schermo a LED in cui sarà possibile visionare tutte le informazioni dell’allenamento. Grazie al sistema di altoparlanti Bluetooth integrato sarà possibile anche allenarsi divertendosi.

Bluefin Fitness Pedana Vibrante 3D con Doppio Motore

Una versione per chi viole il massimo dei risultati nel proprio allenamento grazie alla presenza di due motori che generano una vibrazione in 3D. La pedana ha una forma ampia suddivisa in zone per poter organizzare a meglio lavoro, con pratici inserti in gomma antiscivolo. La vibrazione è di tipo basculante, con la possibilità di selezionare ben 5 differenti programmi di allenamento e oltre 180 velocità con intensità che raggiungono i 40 Hz e un’oscillazione massima di 13 mm, regolabili grazie a un particolare schermo LCD.

Grazie alla combinazione di tecnologia e potenza si generano circa 780 vibrazioni al minuto, con effetti eccezionali per chi vuole migliorare il proprio aspetto fisico e integrare l’allenamento di fitness. La pedana presenta un set completo di strumenti, con maniglie elastiche da agganciare anteriormente, un manuale con tutti gli esercizi e quattro band elastiche per aumentare la tonificazione muscolare.

VITALmaxx Vibration Trainer

Pedana vibrante con effetto basculante, caratterizzata da una struttura molto compatta e soprattutto ideale per chi vuole esercitarsi in poco tempo e con il massimo del risultato. La piattaforma è a forma leggermente circolare, con un display sulla parte anteriore in cui sarà possibile selezionare ben 9 programmi preimpostati con 99 tipologie di velocità.

Può sopportare un peso massimo di 120 kg e inoltre dispone di due pratici agganci laterali per inserire le maniglie eleatiche e combinare l’azione vibrante con esercizi di tonificazione isotonica. Tutte le funzioni della pedana possono essere gestite da un pratico telecomando in dotazione.

Navaris Pedana Vibrante Dimagrante

Il design di questo modello è molto semplice, con una colorazione nera e inserti gommati lungo i bordi. Presenta una pedana in ABS, un polimero termoplastico ad alta resistenza, facile da lavare e soprattutto antiscivolo, che offre massima stabilità durante l’esecuzione degli esercizi.

Nella parte anteriore è posizionato uno schermo a LED per verificare la tipologia di lavoro e valutare il tempo di allenamento. Dispone di ben 99 programmi di velocità con 10 differenti livelli di vibrazione che permettono di variare gli effetti dell’azione basculante in base alla intensità degli Hz. Grazie a un pratico telecomando si potrà avere il controllo completo della pedana, variando gli esercizi in pochissimi secondi. Infine sono molto utili le maniglie gommate con agganci nella parte anteriore.

MVPower Pedana Vibrante/con Altoparlanti Bluetooth

Un modello che risalta subito grazie a una colorazione rossa con inserti neri che riprendono una linea molto sportiva, ma al contempo elegante. Una versione di pedana a vibrazione basculante con sistema a 3D per un allenamento completo ed efficace. Il motore genera una potenza elevata che permette di raggiungere la gamma di frequenza delle 50 Hz, senza emettere suoni che possono disturbare chi si trova in casa, permettendo di eseguire il proprio allenamento in ogni momento.

Presenta ben 3 diversi programmi di allenamenti intensivi e oltre 120 differenti velocità. Il suo impiego è molto intuitivo grazie a un pratico schermo LCD in cui si potranno leggere le calorie consumate, il tempo di allenamento e la tipologia di lavoro.

EVOLAND 3D Fitness

La pedana basculante EVOLAND è tra i modelli migliori disponibili in commercio. Il design è altamente performante con una pedana con inserti in gomma scanalata che offre massimo equilibrio e grip durante gli esercizi, riuscendo a sopportare anche un peso di 150 kg senza nessuno sforzo. I motori presenti generano un’azione vibrante in 3D sia orizzontale sia verticale, grazie alla loro potenza di 200 watt, permettendo una stimolazione muscolare di circa 50 contrazioni al minuto.

Dispone di un pratico display LCD da cui si potrà selezionare ben 180 livelli di difficoltà e 5 modalità di vibrazione con un’intensità che può raggiungere le 35 Hz. La pedana prevede un telecomando bluetooth per gestire le diverse funzioni e di un sistema di altoparlanti stereo, oltre a due pratiche maniglie elastiche da agganciare nella parte laterale.

La pedana vibrante fa dimagrire?

La risposta a questa domanda è positiva, ma sono importunati alcune considerazioni. Infatti l’effetto basculante può essere paragonato al movimento della camminata, inoltre la frequenza di vibrazione, interviene direttamente sui muscoli esercitando una serie di contrazioni al minuto e intervenendo sull’accumulo del tessuto adiposo. Tutti questi fattori contribuiscono a migliorare l’aspetto fisico e tonificare il corpo. Naturalmente è consigliabile affiancare l’utilizzo della pedana vibrante ad un allenamento cardio.

Fa bene a chi soffre di cattiva circolazione?

Gli effetti sono positivi, dato che si migliora comunque la contrazione muscolare e si determina una sollecitazione dei fluidi. Inoltre l’azione di contrazione avviene senza sovraccaricare le articolazioni e i muscoli stessi offrendo quindi la possibilità di intervenire sul sistema circolatorio, ma senza uno sforzo eccessivo sul resto del corpo.

Pedana vibrante controindicazioni

In linea di massima la pedana vibrante non prevede delle controindicazioni, dato che come riportato da tutti gli studi medici, gli effetti delle vibrazioni generano una serie di benefici sulla muscolatura, le ossa e le articolazioni. Si dovrà però fare attenzione a un utilizzo corretto dello strumento. In primo luogo è controindicato un impiego eccessivo, che superi i 10-20 minuti al giorno.

Inoltre si dovrà sempre fare attenzione all’equilibrio e alla postura durante gli esercizi, evitando posizioni scorrette e che possono determinare un danno muscolare. Infine è sconsigliato l’impiego della pedana vibrante in tutti quei casi in cui viene considerata controproducente per un soggetto l’attività fisica, per esempio nel caso di gravi problemi ossei o cardiaci.

Pedana vibrante esercizi

La struttura della pedana vibrante è creata per poter effettuare diverse tipologie di esercizi, offrendo quindi una completo workout adatto a tutte le esigenze:

• dimagrimento: si sfrutterà la posizione a gambe divaricate sulla pedana, sfruttando quindi la frequenza di vibrazione per le contrazioni muscolari e simulando quindi una camminata e un lavoro fisico.

• Braccia: si potranno eseguire esercizi come il push up, poggiando le mani sia sulla pedana oppure le punte dei piedi, oppure il curl bicipiti o il french press tricipiti, utilizzando le maniglie a molle.

• Glutei: si potrà utilizzare la pedana posizionando li glutei su di essa e sfruttando il movimento basculante, oppure eseguendo squat e affondi alternati.

• Addominali: utilizzandola come supporto di base, sarà possibile eseguire esercizi come il crunch normale, quello inverso, oppure a portafoglio, combinando quindi l’azione isotonica del movimento con la vibrazione.

Video esercizi

Per diversificare il proprio allenamento è ottenere risultati sempre più preformanti può essere molto utile visionare i diversi video di Jill Cooper.


FAQs

Quanti minuti al giorno di pedana vibrante?

Il lavoro con la pedana vibrante è molto intenso per questo è consigliabile un lavoro continuato di massimo 10-20 minuti.

Quante calorie si bruciano con la pedana vibrante?

La percentuale di calorie varia in rapporto all’intensità della vibrazione e alla velocità del movimento. In media per ogni 20 minuti si bruciano circa 250 calorie.

Come utilizzare la pedana vibrante?

Una volta posizionata in un punto piano, basterà salire su di essa e mantenendo le gambe leggermente divaricate scegliere i diversi programmi.

A cosa serve la pedana basculante?

Potrà essere impiegata sia per svolgere un allenamento completo sia per integrare un proprio workout con esercizi diversificati e aggiungendo l’effetto della vibrazione.

Chi non può usare la pedana vibrante?

I soggetti che hanno gravi malattie cardiovascolari e ossee e a cui è stato vietato qualunque tipologia di attività motoria.

Pedana vibrante elimina la cellulite?

La cellulite è un inestetismo della pelle, e la pedana vibrante può contribuire a limitarne la formazione, migliorando il reflusso dei fluidi e la circolazione.

La pedana vibrante aiuta a rassodare?

Si, dato che si ottiene un effetto dimagrante e inoltre produce una serie di contrazioni muscolari.

Fa bene a chi soffre di cattiva circolazione?

Può essere un valido supporto per migliorare il benessere, sempre affiancata a una terapia specialistica.