I migliori elettrostimolatori per addominali sono strumenti molto utili sia per gli sportivi, che vogliono ottenere performance elevate dalle loro prestazioni, sia per chi invece vuole migliorare il proprio aspetto fisico. Ciò è possibile grazie alle diverse applicazioni e alla possibilità di utilizzali in maniera autonoma ovunque ci si trovi.

Un elettrostimolatore addominale è infatti un prodotto di piccole dimensioni che racchiude una tecnologia avanzata con programmi specifici e le possibilità di ottenere diversi effetti, realtà che hanno spinto tantissime aziende a realizzarlo.

Tra i migliori elettrostimolatori per addominali si ritrovano quelli della Compex, Tesmed e Globus, ma l’offerta è ampia e sono sempre di più i prodotti presenti online con un rapporto qualità-prezzo ottimale. In questa prospettiva potrebbe essere utile una guida al fine di valutare quali siano i prodotti migliori e quali parametri valutare al momento dell’acquisto.

elettro stimolatore addominale

Elettrostimolatori addominali Compex

La Compex è un’azienda che ha saputo concentrare tutta la sua esperienza in oltre 30 anni di attività con le ultime tecnologie applicate al benessere fisico, realizzando elettrostimolatori semplici da utilizzare e adatti sia agli sportivi sia a chi vuole ottenere un estetica migliore per il proprio corpo.

Compex Fit 1

elettrostimolatore_Compex_Fit_8
Elettrostimolatore Compex Fit 1

Lo stimolatore Compex Fit 1.0 è considerato tra i migliori prodotti per gli sportivi, molto apprezzato dai clienti per il suo design compatto, ma anche per disporre della giusta potenza per una stimolazione efficace e diversificata con un’intensità da 120 mA e frequenze di 150 Hz. È un prodotto perfetto per ottenere risultati sugli addominali grazie alla presenza di 4 elettrodi e ben 10 programmi di allenamento differenziati. Grazie a queste particolarità potrà essere impiegato anche per altri tipi di allenamento. Inoltre prevede una comodo schermo LCD in cui visualizzare tutte le impostazioni.

Punto di forza: dispone di una pulsantiera specifica per ogni elettrodo in modo da gestire al meglio l’intensità dell’impulso.

Punti di debolezza: sono presenti solo 4 elettrodi di base senza ricambi.

Compex Fit 8

Compex_Elettrostimolatore_SP_8.0
Compex Elettrostimolatore SP 8.0

La versione Fit 8 della Compex nasce dal combinare uno strumento adatto alla stimolazione delle fasce muscolari più potenti come addominali, braccia e gambe, con tecnologie che permettono di ottenere il massimo risultato dal suo utilizzo. Infatti è prevista la presenza del sistema Mi-Scan, attraverso il quale si otterrà una scansione del muscolo automatica, con la selezione dei parametri di stimolazione più adatti. Inoltre si disporrà anche di un sistema di controllo per gli impulsi per i programmi di massaggio e recupero funzionale. Prevede 4 canali di uscita con elettrodi da 5 x 5 cm molto utili per posizionarli nel modo più adeguato.

Punti di forza: sarà possibile collegarlo tramite porta USB e scaricare i programmi effettuati.

Punti di debolezza: è un prodotto dalle alte prestazioni professionali con un costo abbastanza elevato.

Elettrostimolatori addominali Tesmed

Il marchio Tesmed è simbolo di qualità e di efficacia, leader al mondo di prodotti medicali e di elettrostimolatori per addominali dalle elevate capacità con programmi professionali, perfetti per ottenere risultati in autonomia.

Tesmed con 8 elettrodi

Tesmed_con_8_elettrodi
Tesmed con 8 elettrodi

La versione Tesmed Max Power nasce dal voler offrire a tutti gli utenti uno dei migliori elettrostimolatori per addominali, in modo da ottenere un risultato professionale anche a casa. Prevede un corpo centrale con un pratico schermo LCD in cui sono visibili tutte le specifiche, come scelta del programma intensità di stimolazione degli elettrodi e durata. La potenza del prodotto è ripartita su 4 canali a doppia uscita, offrendo quindi 8 punti di stimolazione differenti e indipendenti, un fattore che ha permesso di includere questo prodotto tra i migliori elettrostimolatori per addominali in commercio.

Punti a favore: la batteria a litio ha una durata molto ampia, con la possibilità di utilizzarlo per oltre 4 ore prima di una ricarica.

Punti a sfavore: sono presenti 99 programmi che spesso possono generare un po’ di confusione a chi non ha molta praticità di con questi strumenti.

Tesmed MAX con 20 elettrodi

Una versione realizzata per gli sportivi e per chi vuole ottenere il massimo risultato in ambito estetico combinando una tecnologia innovativa come la Wave System di Tesmed, e la presenza di ben 4 canali che possono supportare fino a 5 elettrodi. Questa versione permette quindi di impiegare fino a un massimo di 20 punti di elettrostimolazione, riuscendo a interessare tutte le fasce muscolari, sia del retto addominale sia degli obliqui. Inoltre si disporrà di oltre 200 programmi personalizzabili e con trattamenti sia di stimolazione sia contro il dolore. Il tutto è racchiuso in un elettrostimolatore dalle dimensioni ridotte e molto facile da trasportare.

Punti di forza: il numero di programmi è elevato e permette di diversificare il lavoro.

Punti di debolezza: è un prodotto che prevede una certa competenza nel sistemare i 20 elettrodi.

Elettrostimolatori addominali Globus


La Globus è un’azienda che ha un cuore italiano, fondata nel 1984, e che nel giro di pochi anni è diventata leader nel settore dei prodotti medicali per la riabilitazione e la fisioterapia. Oggi i suoi elettrostimolatori sono presenti in tutto il mondo, simbolo di efficienza e di risultati.

Globus fascia addome

Globus G0487
Globus G0487

Innovazione ed efficienza sono le caratteristiche che hanno reso il modello Globus Fast Band uno degli elettrostimolatori più apprezzati dagli utenti. Si presenta con una fascia con integrati al suo interno 4 elettrodi da collegare a uno dei modelli Globus. È uno strumento molto semplice da applicare, grazie a un sistema di regolazione a stretch e alla presenza degli ingressi per i cavi, posizionati nella parte anteriore. In questo modo si potranno stimolare le varie fasce addominali senza dover posizionare i singoli elettrodi.

Punti a favore: la fascia è molto utile per chi non ha dimestichezza con gli elettrodi.

Punti di debolezza: necessita di un elettrostimolatore Globus per funzionare.

Globus G4230

Globus G4230
Globus G4230

La versione Globus 4230 Cycling Pro può essere considerato tra i migliori elettrostimolatori, combinando una giusta potenza di energia, con una durata della batteria che permette di effettuare una stimolazione costante sia a risposo, ma anche in allenamento. Prevede 4 uscite che supportano fino a 8 elettrodi, con 34 programmi finalizzati al potenziamento muscolare. Inoltre dispone di 6 programmi indispensabili per l’allungamento muscolare e il defaticamento e due per la prevenzione ai danni muscolari.

Punti di forza: lo schermo LCD e la pulsantiera lo rende molto facile da utilizzare.

Punti di debolezza: non prevede una batteria a lito, ma un’alimentazione con pile.

Elettrostimolatori addominali “six pack”

Ottenere i massimi risultati con una stimolazione mirata in punti precisi è ciò che ha portato ad ideare elettrostimolatori sempre più innovativi e soprattutto semplici da applicare. Le versioni six pack, combinano proprio questi due aspetti, dato che prevedono una struttura in cui si unisce una fascia da appoggiare direttamente sulla zona interessata, con incluso il corpo dell’elettrostimolatore. Questo permette una maggiore velocità nell’applicare l’elettrostimolatore e inoltre la possibilità di utilizzarli anche durante l’allenamento fisico.

Kames Skoss Prestige

Kames Skoss Prestige
Kames_Skoss_Prestige

Tra li migliori elettrostimolatori per addominali con sistema six pack, si può citare il modello Kames Skoss Prestige, grazie alla presenza di una cintura addominale con 8 elettrodi e due fasce più piccole da posizionare nei punti di maggiore interesse. Ogni supporto prevede un elettrostimolatore specifico con 6 programmi differenti e la possibilità di scegliere ben 10 livelli di intensità degli impulsi. Inoltre è presente una ricambio di elettrodi in modo da offrire il massimo risultato nelle applicazioni nel tempo.

Punti di forza: il sistema di impulsi è quello EMS, molto efficace per aumentare il tono muscolare.

Punto di debolezza: non può essere utilizzato per il defaticamento o per recuperi funzionali.

Elettrostimolatore “six pack”

Elettrostimolatore Six pack
Elettrostimolatore Six pack

Un elettrostimolatore con tecnologia EMS molto apprezzato grazie al pratico sistema six pack che permette di applicarlo in pochissimi secondi su tutta la fascia addominale. Dispone di 8 elettrodi sul supporto principale e una coppia di cinture da 2 punti di stimolazione. Ogni elettrodo è auto installante, offrendo la giusta aderenza e il posizionamento più adatto, rendendo questo prodotto un elettrostimolatore molto efficace. Il pannello centrale è rimovibile per essere ricaricato e prevede una pratica pulsantiera, tramite la quale sarà possibile regolale l’intensità di stimolazione con 10 livelli differenti. Si disporrà di 6 programmi differenti che riproducono diversi allenamenti, dal nuoto allo sci, dalla corsa allo Yoga.

Punti di forza: presenta 18 gel pad da poter sostituire per ottenere il massimo effetto nella stimolazione.

Punti di debolezza: non prevede una stimolazione con TENS.

YOAKUEE Elettrostimolatore

YOAKUEE Elettrostimolatore
YOAKUEE Elettrostimolatore

Una versione molto apprezzata anche per un design moderno e tecnologico, il quale rispecchia le caratteristiche tecniche di questo prodotto. L’elettrostimolatore Yoakuee infatti prevede il grande vantaggio di essere collegato attraverso wi-fi al proprio smartphone in modo da regolare gli impulsi e scegliere i relativi programmi. È composto da 6 elettrodi che inglobano tutta la fascia del retto addominale, con la possibilità di scegliere ben 20 modalità di allenamento con oltre 50 livelli di stimolazione EMS.
Dispone di una durata di oltre 30 ore per alla presenza di una batteria a litio ad alta intensità, ricaricabile in poco meno di 3 ore attraverso una porta USB. Infine sono presenti due estensioni in modo da integrare il lavoro anche con la stimolazione di gambe e glutei.

Punti di forza: il design è molto accattivante, rendendolo un prodotto da utilizzare anche durante l’allenamento.

Punti di debolezza: anche se il sistema si controllo smart è innovativo, per alcuni clienti è considerato scomodo, data la necessità di dover portare con sé il cellulare.

Elettrostimolatore addominale a cintura

Gli elettrostimolatori addominali a cintura si compongono da una fascia in materiale elastico contenete gli elettrodi per la stimolazione e il corpo centrale dello stimolatore. Sono prodotti molto utilizzati sia dagli sportivi sia da chi vuole migliorare la propria estetica grazie alla semplicità di applicazione e per la loro efficacia.

Beurer EM 37

Beurer EM 37
Beurer EM 37

L’elettrostimolatore addominale a cintura Beurer è stato realizzato per aiutare uno sportivo a migliore il proprio fisico anche durante l’allenamento, grazie a una cintura in fibra elastica, ma al contempo resistente e adatta sia agli uomini sia alle donne. Infatti sarà possibile regolarla con una circonferenza minima di 70 cm fino a 140 cm.
Presenta 4 elettrodi posizionati in modo da stimolare sia la fascia del retto addominale sia quelli obliqui. L’elettrostimolatore è posizionato nella zona anteriore e prevede un pratico schermo a LED in cui si potranno visionare la tipologia di programma utilizzato tra i 5 previsti, il tempo e il livello di ricarica della batteria. Fornisce un’energia di 140 mA, perfetta per una stimolazione utile alla tonificazione e all’aumento della massa muscolare.

Punti di forza: molto facile da indossare.

Punti di debolezza: il corpo dell’elettrostimolatore è leggermente grande.

VEOFIT Fascia Elettrostimolatore

VEOFIT Fascia Elettrostimolatore
VEOFIT Fascia Elettrostimolatore

La fascia Veofit viene considerata dai clienti tra i migliori elettrostimolatori per addominali, grazie alle sue tantissime funzioni. Infatti questo prodotto combina un effetto stimolante, grazie agli impulsi EMS che permettono di migliorare il tono muscolare, con una funzione rilassante, massaggiante e di rieducazione muscolare, attivando la vibrazione. Supporta 4 elettrodi, più la possibilità di aggiungere altre due fasce per braccia e gambe, con 10 programmi di allenamento e oltre 40 livelli di intensità differente. La struttura è composta da una fascia elastica con l’elettrostimolatore posizionato sul fianco.

Punti di forza: il design è molto comodo, dato che il corpo dello stimolatore è posizionato lateralmente, offrendo ampie possibilità di movimento.

Punti di debolezza: gli elettrodi su braccia e gambe prevedono la connessione con un filo.

Slendertone Connect Abs Cintura

Slendertone

Una fascia addominale in cui si incontra l’innovazione smart con le ultime tecnologie per ottenere il massimo del lavoro dall’elettrostimolazione. Slendertone Connect Abs prevede un corpo centrale molto compatto e minimale che trasmette gli impulsi elettrici, ma con un’elevata potenza, collegato direttamente al proprio smartphone, grazie a una pratica app disponibile sia su Apple Pay sia su Google Play.
Attraverso il cellulare si potranno scegliere le differenti funzioni, stabilendo quale sia il risultato che si vuole raggiungere tra 5 differenti motivazioni: recupero post-gravidanza, fitness, tonificazione essenziale e avanzata, lavoro specifico. Inoltre si potrà gestire l’intensità della stimolazione scegliendo tra numerosissimi livelli e salvando le differenti opzioni.

Punti di forza: la connessione wi-fi al cellulare offre la possibilità di scaricare le statistiche degli allenamenti verificando i propri risultati in tempo reale.

Punti di debolezza: la fascia ha un larghezza ridotta.

Cos’è l’elettrostimolazione addominale?

L’elettrostimolazione addominale è quel processo fisico in base al quale un muscolo si contrae, grazie a un impulso elettrico generato da un preciso strumento come l’elettrostimolatore. Inizialmente veniva utilizzata per finalità mediche, per la riabilitazione muscolare e per contribuire alla ricrescita delle fibre muscolari in caso di danni.

Oggi grazie ai suoi effetti benefici sui muscoli l’elettrostimolazione addominale viene utilizzata anche per incrementare il tono muscolare e migliorare le prestazioni fisiche e quelle estetiche. Il processo di elettrostimolazione si attiva grazie a uno strumento specifico che prende il nome di elettrostimolatore a cui sono collegati diversi elettrodi, da 2 fino a 20 che verranno posizionati sulle diverse fasce muscolari.

Come usare l’elettrostimolatore addominale?

I muscoli reagiscono ad impulsi elettrici, che permettono la contrazione e quindi bruciare energia, aumentare la massa, oppure la loro capacità di resistenza. L’elettrostimolatore permette di concentrare un certo numero di impulsi in un punto specifico della fascia muscolare, offrendo in una sola seduta di stimolazione un risultato che può affiancare il lavoro in allenamento, e in alcuni casi sostituirlo.

Per ottenere il massimo dei risultati sarà necessario sistemare con attenzione gli elettrodi, in modo che l’impulso riesca a produrre la contrazione necessaria. A questo fine tutti le versioni di stimolatori presentano un pratico libretto di istruzioni con i punti in cui è consigliato posizionare un elettrodo. Per la stimolazione degli addominali è importante che gli elettrodi siano collocati a una certa distanza tra di loro, e che vengano applicati in maniera simmetrica sia sul lato destro sia su quello sinistro.

Nel caso in cui si acquista invece una fascia addominale o un struttura six pack, sarà importante sistemare l’elettrostimolatore al centro dell’addome e in modo simmetrico.

Tipologie di elettrostimolazione

L’elettrostimolatore addominale funziona attraverso un impulso elettrico, il quale avrà un’intensità differente e una lunghezza d’onda che può variare, penetrando nelle zone più superficiali della pelle oppure nelle parti più profonde. I sistemi di stimolazione più diffusi sono:

EMS: l’acronimo identifica dell’elettrostimolazione muscolare, utilizzato nella maggior parte dei casi per migliorare le prestazioni sportive, oppure per ottenere effetti più rapidi durante la riabilitazione muscolare. Il sistema di impulso elettrico va a stimolare i recettori nervosi del muscolare, spingendo quest’ultimo a contrarsi e migliorando la capacità di reazione e la sua resistenza alla fatica. L’azione ripetuta per 20-30 minuti in una sessione di elettrostimolazione permette quindi di ottenere una maggiore tonicità del muscolo.

TENS: gli elettrostimolatori sono impiegati anche per migliorare lo stato di benessere di un muscolo o del corpo, grazie agli impulsi elettrici TENS, ovvero il Transcutaneous Electrical Nerve Stimulation. Questa tipologia di stimolazione infatti, agisce direttamente a libello dei nervi contrastando gli eventuali effetti dovuti a una sensazione di dolore e limitando la sua percezione. Un sistema molto utilizzato in riabilitazione e per le infiammazioni più comuni, dalla cervicale alla lombalgia, dai dolori al tunnel carpale alle contratture. Inoltre alcuni elettrostimolatori prevedono la combinazione di diverse tipologie di impulsi per utilizzarli anche a conclusione dell’allenamento per rilassare i muscoli e migliorare le prestazioni.

Impulso interferenziale: l’intensità di queste onde è maggiore rispetto alle versioni EMS e TENS, in questo modo si potranno raggiungere gli strati più profondi del corpo. Inizialmente questa tipologia di elettrostimolatori era finalizzata a migliorare alcune tipologie di patologie legate ai dolori vertebrali, dato che le onde interferenziali riescono a raggiungere le ossa e ridurre la sensazione di dolore. Per questo erano molto impiegate nel caso dell’artrosi dell’anca, in quella lombare e cervicale.
Oggi grazie alle nuove tecnologie gli elettrostimolatori con impulso interferenziale sono utilizzati dagli sportivi, dato che riescono a stimolare le fasce muscolari più profonde, completando quindi l’aspetto tonico di un muscolo.

Benefici dell’elettrostimolatore addominale

Perché utilizzare uno dei migliori elettrostimolatori addominali? Le motivazioni possono essere diverse e riguardare sia lambito estetico sia quello muscolare. Tra i primi vantaggi si può considerare la possibilità di impiegare questo strumento anche a riposo, e quindi al di fuori delle normali sedute di allenamento. Inoltre grazie ai nuovi prodotti, che sono compatti e estremante leggeri, si potranno impiegare gli elettrostimolatori anche durante l’esecuzione dell’esercizio fisico, migliorando le prestazioni.

Dal punto di vista muscolare la stimolazione incrementa il tono, migliora la conduzione elettrica del muscolo e permette di ottenere una maggiore forza e resistenza allo stress. A questo si aggiunge la possibilità di utilizzare anche programmi rilassanti e di allungamento, in modo da acquisire la capacità muscolare nel più breve tempo possibile e affrontare al meglio il successivo allenamento.

Infine sono molto utili in caso in cui non si possa eseguire un movimento, per esempio per danni muscolari ma non si vuole rinunciare al proprio tono. Dal punto di vista estetico l’applicazione degli elettrodi permette di ottenere una contrazione mirata di una fascia muscolare in particolare, contribuendo a migliorare anche quei muscoli che hanno un’estrema potenza e resistenza come gli addominali. Sarà possibile ottenere quindi una definizione precisa e aumentare il volume.

Elettrostimolatore addominale: controindicazioni

In linea di massima un elettrostimolatore addominale è uno strumento che non prevede controindicazioni nell’utilizzo, ma sarà importante sottolineare alcuni aspetti. In primo luogo un impiego non appropriato potrebbe determinare eventuali lesioni muscolari e dolori, in particolare se si posizionano in maniera non adeguata gli elettrodi o si utilizzando intensità di lavoro troppo elevate.

Le sedute di allenamento non devono superare i 20-30 minuti, onde evitare uno stress eccessivo dei muscoli e si dovrà offrire alla muscolatura la possibilità di un recupero prima della successiva seduta. Inoltre l’elettrostimolatore non è consigliato in soggetti che hanno problemi di cuore e che dispongono di un pacemaker oppure se hanno problemi di circolazione. È anche preferibile non utilizzarlo in gravidanza e in caso di ferite aperte.

Write a Comment