ebike
bicicletta elettrica

La bicicletta elettrica pieghevole è un fantastico strumento per spostarsi all’interno della città e per percorrere tragitti di breve e media distanza, soprattutto se si desidera ottimizzare i tempi di percorso e risparmiare energie nei tratti in maggiore pendenza. Esistono diversi modelli di ebike pieghevole, quindi è importante valutarne le caratteristiche principali e rapportarle alle proprie esigenze prima di effettuare l’acquisto.

La componentistica, la meccanica e il sistema frenante, per esempio, possono cambiare radicalmente da modello a modello e fare quindi la differenza tra un ottimo e un pessimo investimento per il miglioramento della nostra vita quotidiana.

Per cosa e dove la userai?

Un primo parametro da valutare con attenzione è la tipologia di utilizzo che faremo della nostra bicicletta elettrica pieghevole. Le abitudini quotidiane sono infatti alla base della scelta del modello più adatto. Andrà valutata quindi anzitutto la distanza media che sappiamo essere quella di riferimento per i nostri spostamenti, insieme ad essa valuteremo poi la tipologia di percorso, in particolare modo la pendenza

È importante infatti capire se il tragitto abituale sia su un terreno piano o se ci sono inclinazioni diverse, poiché questo fa la differenza tra la scelta con un modello base o uno più avanzato. I modelli migliori vantano sistema frenante e gruppo cambio più strutturati, utili proprio per le salite più importanti.

City Bike Pieghevoli

Questo modello di city bike ha il corpo pieghevole in una specifica zona della struttura, che rende la bicicletta particolarmente compatta e quindi adatta ad essere facilmente trasportata nei momenti in cui non è possibile pedalare ed è necessario riporla, per esempio, nel bagagliaio dell’aiuto. Si tratta di un modello regolabile in altezza grazie alla scelta di misure diverse per il sellino. Le ruote sono da 12 pollici.

Il modello è molto stabile e leggero, rendendolo perfetto anche per chi si affaccia al mondo delle biciclette elettriche pieghevoli per la prima volta. La ricarica richiede un tempo massimo di quasi 3 ore e la percorrenza arriva fino a 20 km senza necessità di tornare a caricare il supporto. La velocità massima è anch’essa di 20 km orari. Costo 298,98€.

La velocità massima di questo modello è superiore alla media e arriva a 25 km orari, il motore è da 350 watt e si tratta di una bicicletta che riesce a percorrere agevolmente strade con pendenza fino a un massimo di 15 gradi. È dotata di tutte le principali funzioni di sicurezza come la spia del freno sulla ruota posteriore, un duplice sistema per frenare e ruote da 14 pollici.

Il peso è di 19 kg, che le consente di essere agevolmente trasportata in tutti i momenti in cui non è possibile utilizzarla pedalando. La portata massima in termini di peso del guidatore per questa bicicletta è di 120 kg e la tempistica di ricarica si aggira intorno alle 4 ore, per quanto già dopo 2 ore sarà possibile utilizzarla per un buon tratto di strada senza problemi. Costo € 364,98.

Questa bicicletta elettrica pieghevole è particolarmente indicata per chi utilizza spesso il veicolo nei tragitti casa ufficio, e quindi ha bisogno di ripiegarla e riporla più volte nell’arco di una stessa giornata. Ha molte funzioni interessanti per il monitoraggio della bicicletta nel suo complesso, come i led per lo stato della batteria e una comoda app che interagisce con il supporto per implementare programmi di guida specifici.

Il punto di forza del mezzo è la rapidità in cui può essere ripiegata, grazie alla quale in poco più di dieci secondi è possibile ridurre la bicicletta a poco più di un quadrato. Batteria al litio e capienza massima consentita, in termini di peso del guidatore, pari a 100 kg. Infine è un modello particolarmente leggero, con poco più di 17 chili di peso. Costo € 3.200,00.

Oltre a una velocità di tutto rispetto, pari a 25 km orari di massima, il vero punto di forza di questa bicicletta è la possibilità di percorrere strade con una pendenza massima di 25 gradi. Il design è accattivante e il supporto è facile da ripiegare. Da chiusa, la bicicletta occupa appena 77x43x70 cm.

Inoltre è possibile selezionare due differenti modalità, una puramente elettrica e una “ciclomotore“, durante la quale è possibile pedalare con un supporto di energia elettrica che rende il movimento più fluido, meno faticoso e maggiormente efficiente in termini di velocità. La guida è molto fluida e quindi adatta anche a chi non utilizza la bicicletta con particolare frequenza. Costo € 599,00.


MTB Elettriche Pieghevoli

Modello dal design molto diffuso e particolarmente apprezzato sia dagli uomini che dalle donne. L’altezza della sella e del manubrio sono regolabili e quindi si adatta a guidatori di corporatura e stazza diverse. Il principale punto di forza di questa bicicletta è senza dubbio la qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione. Il supporto è infatti interamente in alluminio leggero, materiale versatile ed estremamente resistente.

Inoltre con questa bicicletta è possibile godersi il viaggio in tre differenti modalità: manuale, con pedalata autonoma da parte di chi porta il mezzo, assistita, godendo quindi di un “supporto” di energia elettrica che coadiuva l’andamento manuale, oppure elettrica, che assimila il mezzo a un vero e proprio veicolo di trasporto a motore. Costo € 829,99.

Si tratta di uno dei modelli di bicicletta elettrica pieghevole più potenti attualmente in commercio, con una velocità massima raggiunta pari a ben 35 km orari e una potenza di 48V*1000W (motore brushless). Anche la durata della batteria è bilanciata alla potenza del motore, con una capacità di durata massima di un massimo pari a 90 km con pedalata assistita e 40 km con il solo utilizzo dell’energia elettrica.

I tempi di ricarica sono comprensibilmente superiori alla media e si attestano sulle 5 ore, con un massimo di 7 per una carica completa. I materiali utilizzati per la realizzazione di questa bicicletta sono tutti di ottima qualità, dall’alluminio per la struttura portante sino ai cerchi in lega per le ruote. Costo € 1.599,00.

Questa è una vera e propria mountain bike pieghevole, studiata per assorbire gli urti con efficacia superiore rispetto a molti altri modelli di bicicletta elettrica. Questo fattore la rende perfetta per percorsi non perfettamente pianeggianti o strade ciottolose, sulle quali questa bicicletta, in linea di massima, riesce a procedere senza problemi e soprattutto senza incidere negativamente sul comfort alla guida.

La velocità massima raggiunta è di 25 km all’ora e i tempi di ricarica sono allineati alla media del settore, attestandosi su un massimo di quattro ore. Questo modello può essere settato sulla modalità elettrica oppure si può escludere l’energia artificiale e godersi una pedalata manuale come qualsiasi altra bicicletta tradizionale. Costo € 829,99.

La bicicletta elettrica ha nella sicurezza il principale metro di valutazione all’acquisto. In questo senso, questo modello risponde a tutti i principali standard della categoria abbinando a degli ottimi freni anche un notevole comfort alla guida, anche su terreni irregolari come sabbia, insenature o fango. Il sistema per ripiegare la bicicletta è semplice e intuitivo e permette di richiudere il supporto in pochi secondi.

Gli pneumatici sono di alta qualità proprio per poter accedere senza problemi a percorsi di ogni tipo. Si tratta di un modello pensato per i tragitti in pendenza come per esempio quelli collinari, motivo per cui anche il sistema del cambio è fluido e particolarmente efficiente. Costo € 819,99.


Fattori di acquisto

I fattori più importanti di cui tenere conto quando acquisti una bicicletta elettrica pieghevole sono molti, a cominciare dal sistema frenante (fondamentale in ogni bicicletta). A seguire, trattandosi di un modello elettrico, sarà bene tenere conto della durata della batteria. In relazione a questo, valutare con cura i materiali utilizzati per la realizzazione del supporto.

Infine, sarà bene considerare il peso della bicicletta. Non dimentichiamo infatti che si tratta di un elemento pieghevole che andrà poi trasportato manualmente in tutte le aree dove non sarà possibile pedalare. Un peso gestibile è quindi molto importante.

Motore

Il motore di una ebike è la componente più importante di tutto il supporto, poiché gestisce il funzionamento della bicicletta dal punto di vista elettrico. L’alimentazione a elettricità deve quindi prevedere un corretto funzionamento del sistema di immissione e immagazzinamento energia, che servirà poi per essere utilizzata durante la marcia

Inoltre, il motore deve essere realizzato con componenti di buona qualità che resistano alla normale usura del tempo, alle sollecitazioni esterne e agli agenti atmosferici.

Batteria e autonomia

La batteria è l’anima della bicicletta elettrica. Scegliere il modello giusto significa quindi valutare anzitutto la capienza della batteria e quindi la durata della carica. Il rischio di una cattiva valutazione è infatti quello di esaurire l’energia a disposizione nel bel mezzo del percorso, e dover quindi proseguire con la pedalata manuale.

La maggior parte delle batterie montate sulle ebike più diffuse sono tutte di buona qualità, il parametro da valutare sarà quindi il chilometraggio medio percorso quotidianamente, in modo da scegliere un modello che si adatti alle nostre abitudini (e non il contrario).

Design, qualità dei materiali

Il design gioca il suo ruolo nella scelta della bicicletta elettrica pieghevole, principalmente perché si tratta di un veicolo che ci accompagnerà per molto tempo e quindi è importante che sia gradevole a livello estetico. In commercio ci sono modelli che soddisfano ogni tipo di esigenza, con design, linee e colori diversi fra loro.

Attenzione a non farsi ingannare però dalla sola estetica, la qualità dei materiali, come detto spesse volte in questo articolo, è altrettanto importante. Tali materiali devono essere adatti a sostenere le sollecitazioni, gli urti, le percorrenze nel lungo termine, e soprattutto non avere problemi a sostenere le principali condizioni atmosferiche avverse come pioggia e umidità.

Accessori, assistenza e funzionalità

Molte biciclette elettriche pieghevoli sono veri e propri gioielli dell’elettronica, con accessori e funzioni diverse utili a monitorare la percorrenza, la velocità e le principali misurazioni legate al percorso in bicicletta.

Alcune sono dotate di navigatore e la maggior parte possiede l’indicatore della ricarica, utile a capire quanta energia è ancora disponibile e se sarà necessario ricaricare prima di ripartire. Inoltre, la maggior parte delle biciclette elettriche ha un sistema di assistenza a lungo termine che può essere contattato in caso di eventuali necessità.

Prezzo

Anche il prezzo della ebike può essere variabile in base al modello selezionato. Fermo restando il bonus bicicletta, il listino offre possibilità per tutte le tasche. Le biciclette basiche hanno chiaramente un prezzo più contenuto, a patto però di essere utilizzate solo per brevi tragitti privi di pendenza. In questo caso la spesa non arriva a mille euro.

Caso contrario se decidiamo di optare per un modello più professionale, con funzioni, durata e limiti di percorrenza più ampi. In questo caso la spesa va da un minimo di mille euro a un massimo di circa quattromila euro. Chiaramente in questo caso parliamo di modelli avanzati e adatti quindi a un pubblico già avvezzo all’utilizzo di una ebike.

FAQs

Come funziona il bonus bici?

Il bonus bici è un provvedimento governativo che consente di ottenere un rimborso di massimo 500 euro per coprire il 60% dell’importo di una bicicletta, di una bici elettrica, di un monopattino etc

Come richiedere il bonus bicicletta?

Per richiedere il bonus è sufficiente munirsi di codice Spid e visitare il sito di bonusmobilità, attenendosi poi alle indicazioni del portale per formulare la richiesta e compilare tutti i campi necessari per ottenere il rimborso.

Come funziona la bicicletta a pedalata assistita?

La bicicletta a pedalata assistita è una bicicletta normale che, grazie al sistema elettrico interno, consente di agevolare la pedalata e dare una spinta maggiore rispetto allo sforzo immesso nel pedale.

Che differenza c’è tra bici elettrica e bici a pedalata assistita?

La pedalata assistita non è una percorrenza autonoma come quella di una bicicletta elettrica. La spinta manuale è sempre necessaria ed è agevolata dal supporto del motore, mentre in una bicicletta elettrica si potrà viaggiare in autonomia senza sforzo manuale.

Quante bici posso comprare con il bonus?

La legge prevede che con un bonus bici si possa comprare una sola bicicletta o una ebike.